Rinnovare le tradizioni per conservarle: un percorso di conoscenza di antichi saperi

Ogni innovazione nella nostra azienda è frutto di un momento di crisi, che ci ha permesso di trovare nuove soluzioni” ci dice Giulia Pitrelli.

Quella dell’Azienda Agricola Pitrelli di Nova Siri (MT) è la storia di tre donne: Giulia, Paola e la mamma Rosalba. Una storia in cui risuonano gli echi lontani delle donne lucane che nel Novecento hanno contribuito all’agricoltura del metapontino.

Rosalba ha ereditato l’azienda dalla mamma, Serafina, che nel 1952 fece comprare il primo trattore. Adesso Rosalba supporta le figlie Giulia e Paola, che gestiscono l’azienda biologica costituita da uliveti, frutteti e orti. Grazie ad un accordo con diversi GAS cittadini, l’azienda realizza bio-ceste miste con ortaggi, frutta e verdura che, attraverso un sistema di vendita diretta, raggiungono direttamente non solo le case del territorio lucano e pugliese, ma anche quelle di Roma, Milano e Firenze.

Vincitrici nel 2012 del premio De@Terra del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali finalizzato a valorizzare le esperienze imprenditoriali femminili in agricoltura, Rosalba, Giulia e Paola sono delle instancabili pioniere: dall’uso dei pannelli fotovoltaici alla produzione biologica, dalla vendita ai GAS cittadini, alla produzione di conserve e confetture, alla vendita di olio, tutto rigorosamente bio. Sono anche le animatrici della fattoria didattica e da poco hanno avviato anche l’agriturismo Gargaleo.

 

Laboratori didattici e teatro di burattini, fanno della Masseria del Seicento una fattoria didattica per tutte le età, dove si conservano e tramandano saperi e tradizioni della vita rurale lucana. Ogni attività  all’agriturismo Gargaleo è un pretesto per raccontare una storia che cambia a seconda di chi l’ascolta. Ai più piccoli si raccontano le storie contadine con l’aiuto del teatro dei burattini, il cui narratore è Basilico, testimonial delle fattorie didattiche lucane. Ai più grandi si insegna a fare il sapone e tingere i tessuti con prodotti naturali o si propone una passeggiata alla scoperta .dei  calanchi che puntellano il paesaggio dell’azienda. Paola, farmacista e fitoterapeuta, propone percorsi alla scoperta delle caratteristiche delle piante medicinali del territorio. Turisti e visitatori possono adottare un albero da frutta della fattoria per visitarlo quando si desidera e conoscere come muta al mutare delle stagioni.

pitrelli_1-1pitrelli_1-2pitrelli_1-3pitrelli_2-2pitrelli_2-3pitrelli_2-4pitrelli_2-5