Progetto

Progetto

Land of stories è il luogo virtuale del progetto Colture, Cultura e Creatività, promosso da INEA (Istituto Nazionale di Economia Agraria), in collaborazione con il Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata.

 

Il progetto ha l’obiettivo di analizzare come l’imprenditorialità giovanile e femminile contribuisca all’introduzione di elementi di innovazione sociale e culturale del mondo agricolo e rurale lucano. In particolare mira ad approfondire come i saperi e le tradizioni locali vengono rinnovati e innovati e come una nuova alleanza tra agricoltura e cultura possa favorire il rinnovamento imprenditoriale e sostenibile del settore agroalimentare.

La ricerca è realizzata nell'ambito di una convenzione con il Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, relativa al Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007/13.


Con il sostegno del  logo Feasr

Innovazione Sociale

L’innovazione sociale è un concetto dai confini molto estesi, dovuti ai molteplici significati che il termine sociale assume, e alle differenti declinazioni date anche all’innovazione. Tra le definizioni più complete citiamo quella del Libro Bianco sull’innovazione sociale, di Robin Murray, Julie Caulier Grice e Geoff Mulgan.“Definiamo innovazioni sociali le nuove idee (prodotti, servizi e modelli) che soddisfano dei bisogni sociali (in modo più efficace delle alternative esistenti) e che allo stesso tempo creano nuove relazioni e nuove collaborazioni. In altre parole, innovazioni che sono buone per la società e che accrescono le possibilità di azione per la società stessa”.

Nell’ambito del progetto Land of Stories sono state selezionate diverse realtà produttive e imprenditoriali attive nelle aree rurali del territorio lucano, che hanno avviato percorsi di innovazione. Hanno innovato nel solco della tradizione, trovando strategie e soluzioni produttive e commerciali nuove, ripensando e reinventando prodotti e cultura locale, integrando l’attività e l’azienda nel contesto territoriale, in una prospettiva di apertura sempre maggiore alle reti e all’aggregazione. Le storie raccontano di giovani e donne che propongono nuovi modelli aziendali di innovazione sociale.